"NAPOLI COLERA": LA CURVA B DEL NAPOLI PROVOCA IL GIUDICE SPORTIVO


Pubblicato da il 7.10.13

striscione napoli colera curva b
Durante Napoli-Livorno, la curva dei tifosi partenopei espone uno striscione con scritto "Napoli colera" come provocazione al giudice sportivo Tosel che nelle settimane scorse ha chiuso le curve di Milan e Inter per striscioni e cori contro i napoletani.

Durante la partita Napoli-Livorno, match vinto dai padroni di casa 4-0, gli ultras del Napoli presenti nella Curva B hanno esposto uno striscione con scritto "Napoli colera" e un altro che recitava "E adesso chiudeteci la curva". Dopo hanno cominciato a cantare i cori che molte tifoserie italiane gli rivolgono spesso contro inneggiando all'eruzione del Vesuvio. L'episodio quantomeno singolare è una provocazione per il giudice sportivo Tosel "colpevole" di aver chiuso nelle settimane scorse le curve di Milan e Inter proprio per cori e striscioni contro i napoletani. Praticamente un attestato di solidarietà tra ultras.

Ora il giudice Tosel, regolamento alla mano, dovrebbe chiudere anche la Curva B per la prossima partita anche se i cori e gli striscioni sono stati rivolti contro se stessi. Non sappiamo come risolverà questo paradigma il giudice Tosel, ma quello che sembra chiaro è che le decisioni che vengono prese non sono sempre giudicate con un unico metro di giudizio.

Commenti su ""NAPOLI COLERA": LA CURVA B DEL NAPOLI PROVOCA IL GIUDICE SPORTIVO"