BALOTELLI SPACCIÒ DROGA PER GIOCO


Pubblicato da il 31.5.13

balotelli spaccio droga scampia
Clamorosa rivelazione di un pentito di camorra che rivela: Mario Balotelli si mise a spacciare droga per scherzo durante la sua visita a Scampia. Secca la smentita dell'attaccante del Milan: "È una bugia. Vergognatevi".

Mario Balotelli spacciò la droga per scherzo durante la sua celebre visita a Scampia con gli amici. Questa è la grave accusa lanciata dal pentito di camorra Armando De Rosa durante un interrogatorio con i PM.
Mario Balotelli, nel 2010, ha infatti visitato il popolare quartiere di Napoli, tristemente famoso per la massiccia presenza della camorra. Durante quella visita, il calciatore ed i suoi amici sono stati accompagnati da alcuni esponenti di due clan malavitosi. A riguardo, De Rosa ha aggiunto:

"Dopo aver assistito ad alcune cessioni di dosi di droga, per scherzare chiese anche di poter spacciare lui alcune dosi e così fu lui a consegnarle ad un cliente che passava. Ricordo anche che chiedemmo a quel tossico se avesse riconosciuto Balotelli ma lui neanche ci credette".

Una vera e propria bomba che ha costretto Mario Balotelli ad indire una conferenza stampa per difendersi da quella che lui definisce una bugia incredibile e vergognosa. Ecco le parole dell'attaccante del Milan:

“Smentisco tutto, poi io la droga la odio e non c’entro niente. Questa cosa che ha detto questa persona è una bugia incredibile. Capisco che non piaccio a tutti, ma non si deve esagerare. Non so come facciano queste persone a mettere nei guai la gente, non si devono permettere. Non lo so perché sempre a me, penso che la gente anche sia stufa non solo io. Il tweet? L’ho scritto, poi l’ho cancellato. All’inizio ridevo, poi ho pensato che queste persone possono metterti nei guai. Ho capito che non piaccio a tutti ma non devono esagerare. Di questa storia si stanno occupando i miei avvocati. Sono già stato dai pm. Ero a Scampia? Questa è un’altra cosa. Ero lì a fare un giro, con amici”.

Commenti su "BALOTELLI SPACCIÒ DROGA PER GIOCO"