IL BRASILE GIOCA LA MILLESIMA PARTITA DELLA SUA STORIA


Pubblicato da il 14.11.12

brasile 1000 partita campioni storia
Questa sera contro la Colombia la Seleçao giocherà la partita numero mille della sua storia. Dopo 999 partite, 5 mondiali vinti, 8 Coppe America e 3 Confederations Cup ecco la top 11 realizzata da Epic Football con i migliori campioni del Brasile di sempre.

Il 20 agosto del 1914 faceva il suo esordio la nazionale più forte del mondo: il Brasile. Da quel giorno ad oggi sono passate la bellezza di 999 partite con un palmares che contiene ben 5 Mondiali, 8 Coppe America e 3 Confederetions Cup. E stasera con la partita contro la Colombia, che si svolgerà all'1.30 (ora italiana) di stanotte nel New Jersey, il Brasile taglierà il traguardo della partita numero 1000.
In tutti questi anni sono stati molti i campioni che hanno indossato la maglia verdeoro. Così per celebrare questo evento, noi di Epic Football abbiamo cercato di "mettere in campo" la top 11 del Brasile di tutti i tempi. Concedeteci la spregiudicatezza del modulo (3-4-3), d'altronde stiamo parlando di "futbol bailado"...

Top 11 di tutti i tempi del Brasile (3-4-3):

1) Gilmar

Il portiere leggendario della Seleçao e del Santos. È stato eletto come miglior portiere brasiliano del 20°secolo. 94 presenze e 2 Coppe del Mondo (1958 - 1962).

2) Cafù

Il terzino recordman di presenze con la maglia verdeoro (142). Il "pendolino" che molti di voi ricordano con la maglia di Roma e Milan vanta 2 Coppe del Mondo (1994 - 2002), 2 Coppe America (1997 - 1999) e una Confederations Cup (1997).

3) Roberto Carlos

L'ex terzino sinistro del Real Madrid dalla velocità e la potenza incredibile. Secondo giocatore più presente con 125 presenze. Nel suo palmares 1 Coppa del Mondo (2002).

4) Nilton Santos

Leggendario difensore del Botafogo. Conta 75 presenze con 2 Coppe del Mondo vinte (1958 - 1962).

5) Socrates

Capitano del Brasile più forte di tutti i tempi: quello del 1982. Chiude la sua carriera con 60 presenze e nessun trofeo.

6) Zico

L'ex fantasista dell'Udinese dotato di una classe sopraffina ed elogiato da Maradona più volte. 72 presenze con la maglia verde-oro senza però portare alcun successo in patria.

7) Garrincha

Il Dio del dribbling. A causa della poliomenite aveva una gamba più corta dell'altra ma quello che sembrava uno svantaggio lo ha trasformato in un calciatore imprendibile. 50 presenze con il Brasile e solo una sconfitta nella sua ultima partita. Contribuisce da protagonista alla vittoria di 2 Mondiali (1958 - 1962).

8) Falcao

Il Divino. Un regista dall'eleganza sopraffina. Noto in Italia per aver contribuito alla vittoria del secondo scudetto della Roma, era il calciatore più rappresentativo del Brasile del 1982. Solo 38 presenze per lui in verde-oro.

9) Ronaldo

Il Fenomeno. Campione del Mondo del 1994 a soli 17 anni e attualmente miglior marcatore della storia dei Mondiali con 15 gol di cui è stato anche il capocannoniere nel 2002. Per lui 98 presenze e 2 titoli Mondiali (1994 - 2002).

10) Pelè

O'Rey. Semplicemente il calciatore più forte di tutti tempi (secondo molti). Con i suoi più di 1000 gol in carriera ha fatto la storia del Brasile e del Santos. Miglior marcatore della storia della nazionale brasiliana con 77 gol in 92 presenze e 3 Mondiali vinti (1958 - 1962 - 1970). Il più grande.

11) Romario

Il miglior giocatore del Mondiale del 1994 vinti proprio dal Brasile. Terzo marcatore di sempre della Seleçao con 55 gol in 70 presenze. Per lui un Mondiale (1994) e una Coppa America (1997) in bacheca.

IL MISTER: Mario Zagallo

È l'allenatore brasiliano per antonomasia. Vincitore di 4 Coppe del Mondo (1958 - 1962 - 1970 - 2002): 2 da giocatore, 1 da allenatore e 1 da assistente.

Siete d'accordo con la nostra selezione? Commentate...

Commenti su "IL BRASILE GIOCA LA MILLESIMA PARTITA DELLA SUA STORIA"