SPY STORY: VIERI VINCE LA CAUSA CONTRO INTER E TELECOM


Pubblicato da il 4.9.12

vieri inter
L'ex bomber ha vinto la causa per la vicenda dei pedinamenti e delle intercettazioni che Telecom Italia per ordine dell'Inter avevano eseguito su di lui quando era un tesserato nerazzurro. Vieri riceverà 1 milione di euro come risarcimento.

Ricordate la torbida vicenda che aveva visto protagonista Bobo Vieri ai tempi dell'Inter? L'ex bomber aveva denunciato alla magistratura di essere stato pedinato da uomini della società nerazzurra che aveva anche, come emerso dalle indagini, intercettato più volte le sue telefonate.
Christian Vieri aveva chiesto un risarcimento per danni morali, esistenziali, di immagine, patrimoniali e biologici di circa 21 milioni di euro da divedersi in questa proporzione: 9 milioni richiesti alla società neroazzurra e 12 milioni alla Telecom Italia.
Ieri è arrivata finalmente la sentenza che ha accolto le ragioni dell'ex bomber azzurro: l’Inter e Telecom Italia sono stati infatti condannati al risarcimento di un milione di euro a Bobo Vieri. Per valutare l’esistenza del danno subito, il giudice civile Damiano Spera ha affidato nei mesi scorsi una perizia a uno psichiatra e a un medico legale su richiesta dell’avvocato Danilo Buongiorno, legale dell’ex bomber, i quali hanno riscontrato l'effettività dei traumi subiti dalla vicenda.

Commenti su "SPY STORY: VIERI VINCE LA CAUSA CONTRO INTER E TELECOM"