LA STORIA DEI MITI: BRIAN CLOUGH - IL MALEDETTO LEEDS UNITED - TERZA PARTE


Pubblicato da il 18.7.12

brian clough maledetto leeds united
La terza parte della storia di Brian Clough è quella che coincide con il suo punto più basso della carriera di manager, quando passa dal Derby County agli odiatissimi rivali del Leeds United senza portarsi dietro il suo braccio destro Peter Taylor.

Dopo l’ennesima furiosa lite con i dirigenti del Derby County, Brian Clough e Peter Taylor decidono di dimettersi e di ripartire dalla Second Division accettando l'ambizioso progetto del Brighton. Ma Brian Clough non è soddisfatto e quando all’improvviso arriva la chiamata del Leeds United per sostituire Don Revie (passato ad allenare l'Inghilterra) lui accetta rimangiandosi la parola data al suo amico Taylor. I due si dividono per la prima volta: Taylor rimane al Brighton iniziando la carriera da allenatore "solista", Clough approda alla panchina degli odiatissimi rivali del Leeds United.

I primi problemi si manifestano subito: i calciatori del Leeds si ricordano tutti gli insulti ricevuti da Brian Clough quando allenava il Derby County, e sono rimasti molto legati a Don Revie. Inoltre i tifosi non digeriscono il fatto che Brian Clough abbia sempre ammesso la propria fede calcistica per il Derby County, e pensano che stia allenando male la squadra per farla retrocedere di proposito. Presto la situazione si fa molto tesa e sfugge al controllo: il carattere estremamente scontroso e fin troppo diretto di Brian Clough non viene digerito dai giocatori e in particolar modo dai “senatori” della squadra, che vengono addirittura accusati da lui di remare contro sotto la perfida regia del loro ex manager.

Così, dopo 44 giorni ed un inizio di campionato tra i più scadenti che la storia del Leeds United abbia mai visto, Brian Clough viene esonerato dal proprio incarico. La sua carriera è giunta al punto più basso, ma il meglio deve ancora venire.

Commenti su "LA STORIA DEI MITI: BRIAN CLOUGH - IL MALEDETTO LEEDS UNITED - TERZA PARTE"