PAOLO DI CANIO ACCUSATO DI RAZZISMO VERSO UN SUO GIOCATORE


Pubblicato da il 16.5.12

paolo di canio swindon town
L'ex giocatore di Juventus, Napoli e Lazio ed attualmente allenatore dello Swindon è sotto inchiesta per aver rivolto insulti razzisti verso un suo ex calciatore di colore.

Paolo Di Canio è accusato di razzismo dalla Football Association che ha aperto un'inchiesta nei confronti del manager dello Swindon Town, club della League Two inglese e appena promosso in League One (la serie C1 inglese). L'ex giocatore di Lazio, Juventus e Napoli avrebbe infatti rivolto epiteti razzisti verso un suo giocatore di colore, Jonathan Tehoue, che ha poi denunciato il tutto con una lettera alla FA.

Secondo l'accusa, la vittima non era presente quando Paolo Di Canio avrebbe detto la frase incriminata ma che gli sarebbe stata riportata da alcuni ex compagni che ora sembrerebbero pronti a testimoniare. Di Canio verrà ascoltato nei prossimi giorni dalla giustizia sportiva inglese. L'ex attaccante italiano non è nuovo ad essere protagonista di episodi simili: quando vestiva la maglia della Lazio fu multato per aver fatto il saluto fascista ai tifosi.

Paolo Di Canio ha ovviamente smentito di aver rivolto insulti razzisti attraverso un comunicato apparso sul sito ufficiale dello Swindon Town: "Il manager Paolo Di Canio smentisce categoricamente di aver offeso o aver utilizzato insulti razzisti nei confronti di Jonathan Tehoue o di altre persone". Staremo a vedere cosa succederà nelle prossime settimane.

Commenti su "PAOLO DI CANIO ACCUSATO DI RAZZISMO VERSO UN SUO GIOCATORE"