IL FALLIMENTO DEI GLASGOW RANGERS: QUANDO UNA LEGGENDA PUÒ MORIRE


Pubblicato da il 28.3.12

A meno di clamorosi colpi di scena, il 31 marzo sarà l'ultimo giorno di vita per il leggendario club dei Glasgow Rangers, una delle squadre più famose e titolate di Scozia insieme ai suoi odiatissimi rivali del Celtic.

I Glasgow Rangers scompariranno dopo ben 139 anni di storia. Questo è l'inevitabile epilogo di uno dei club più antichi del mondo che è ormai ad un passo dal fallimento economico a causa di un debito di più di 100 milioni di sterline nei confronti del fisco britannico da pagare entro il 31 marzo. Le speranze di trovare una rapida soluzione si sono quasi del tutto azzerate da quando Dave King, il secondo maggior azionista dei Glasgow Rangers alle spalle di Craig Whyte, considerato dalla federcalcio scozzese il maggior responsabile della tragica situazione del club, ha pronunciato le seguenti parole: “Credo che la liquidazione sarà inevitabile”.

Per far capire il dramma sportivo che si sta consumando in Scozia, spariranno i vincitori di 115 trofei: 54 campionati scozzesi, 33 coppe di Scozia, 27 coppe di Lega Scozzese e 1 Coppa delle Coppe. Con le dovute proporzioni, sarebbe un po' come se in Spagna fallisse il Real Madrid o il Barcellona.
Molti giocatori dei Glasgow Rangers le avevano provate tutte per tentare di salvare la propria società: Naismith e Witthaker hanno deciso di rinunciare al 75% dello stipendio per aiutare le finanze del club, commovente invece la scelta di Mcculloch, bandiera della squadra, e di Wylde che sono scesi in campo senza percepire neanche una sterlina in questa stagione.

È la fine della storia calcistica per quella parte della capitale scozzese di fede protestante, di cui i Glasgow Rangers sono da sempre il punto di riferimento.  Almeno però i giocatori hanno fatto in tempo a regalare un ultima soddisfazione ai loro tifosi: nonostante le preoccupazioni per il futuro, sono riusciti a vincere per 3-2 quello che sarà probabilmente l’ultimo "Old Firm", il derby contro gli odiati rivali cattolici del Celtic Glasgow.

Commenti su "IL FALLIMENTO DEI GLASGOW RANGERS: QUANDO UNA LEGGENDA PUÒ MORIRE"