CONFERMATA LA SQUALIFICA AD IBRAHIMOVIC


Pubblicato da il 24.2.12

La Corte di giustiza federale ha respinto il ricorso del Milan per le 3 giornate di squalifica comminate allo svedese per lo schiaffo ad Aronica. Dura la reazione della società rossonera: "È una decisione ingiusta". Ibra non potrà essere in campo contro i bianconeri nella sfida scudetto di domani.

Brutta sorpresa in casa Milan, il ricorso presentato per ridurre la squalifica di tre giornate inflitte a Zlatan Ibrahimovic per aver dato uno schiaffo ad Aronica è stato respinto. Così Adriano Galliani ci ha messo pochi minuti a far pubblicare un comunicato "esplosivo" sul sito della società rossonera:

"La decisione della Corte di Giustizia Federale è ingiusta, perché ha applicato una sanzione destinata agli atti violenti, ad un atto che violento non è stato. È un grave errore giuridico".

Nessuno si era fatto illusioni sull’esito positivo dell’arringa dell’avvocato Leandro Cantamessa, ma la speranza di poter avere Zlatan Ibrahimovic per il big match contro la Juventus era molta. Soprattutto in confronto agli ultimi episodi al vaglio della giustizia sportiva: dallo sputo di Castaignos al pugno di Dias ai danni di Van Bommel che sono costati quanto il gesto dello svedese.

Anche la scelta di rimandare di una settimana l’incontro per il dibattimento non è servita a nulla, così come neppure i precedenti prodotti durante l'incontro con la commissione giudicante. Negli ambienti milanisti trapela la convizione che il cognome Ibrahimovic in qualche modo sia un’aggravante. Secondo questa tesi, si sarebbe creata una situazione ambientale sfavorevole.

Commenti su "CONFERMATA LA SQUALIFICA AD IBRAHIMOVIC"