DE ROSSI CHIARISCE L'ESCLUSIONE CONTRO L'ATALANTA


Pubblicato da il 28.2.12

Il centrocampista della Roma, dal ritiro della nazionale, chiarisce il giallo che lo aveva escluso dal match dei giallorossi contro l'Atalanta. "Nessun problema con Luis Enrique, lui non guarda in faccia a nessuno".

La clamorosa sconfitta di Bergamo ha lasciato strascichi nella Roma anche per il caso che ha visto coinvolto Daniele De Rossi e Luis Enrique. Il centrocampista è stato mandato in tribuna dal tecnico asturiano per motivi disciplinari. A quanto pare, cinque minuti di ritardo alla riunione pre-gara sono bastati per far escludere Capitan Futuro da un match delicatissimo per i giallorossi. Una decisione impopolare che ha suscitato molte perplessità tra i tifosi romanisti, molti dei quali hanno attaccato duramente il modo di gestire la squadra di Luis Enrique.

Nella settimana del derby, la Roma si trova ad affrontare varie difficoltà, tra cui le assenze per squalifica di 3 giocatori: Osvaldo, Gago e Cassetti. Ma le bandiere  giallorosse, Totti e De Rossi, saranno sicuramente in campo. Il centrocampista di Ostia, fresco di rinnovo contrattuale, ha commentato così le sue ultime vicissitudini senza polemizzare con Luis Enrique, anzi:
“Non ho problemi con lui e mai ne ho avuti. Ne ho sempre parlato in maniera positiva e continuerò a farlo: mi piace perché non guarda in faccia a nessuno, perché non fa sconti, perché tratta tutti nello stesso modo: me, Francesco, i ragazzini. Certo, per me ieri è stata una giornata non positiva, mi è dispiaciuto quel che è successo. E certo non è avvenuta alcuna rissa con Kjaer, alcuna fuga nè ho offeso alcuno. La società ha parlato e ha detto quel che è successo. Non lo ripeterò. Sono semplicemente stato disattento. Non so se l’avrei fatto, mica faccio l’allenatore. Il mister l’ha deciso e io continuo a fidarmi di lui, così come fa il gruppo. Spero lo faccia anche la tifoseria. So che a Roma sta nascendo un pò di caos e mi dispiace perché l’ho creato io in primis. Di sbagli ne ho fatti parecchi, ma invito tutti a non massacrare l’allenatore. Lui ha posto delle regole e le regole vanno rispettate e quelle che io rispetto me le hanno date i miei genitori. Smettetela di dire che se ci fossi stato io in campo ieri non avremmo preso quella batosta”.

Commenti su "DE ROSSI CHIARISCE L'ESCLUSIONE CONTRO L'ATALANTA"