CORI RAZZISTI CONTRO BALOTELLI E TOURE


Pubblicato da il 17.2.12

Durante la partita di andata dei sedicesimi di Europa League tra Porto e Manchester City, i tifosi lusitani hanno rivolto cori razzisti contro l'ex attaccante dell'Inter e l'altro giocatore di colore del club inglese: Yaya Toure. Il City ha presentato un esposto alla Uefa sull'accaduto.

Il Manchester City ha inviato un esposto ufficiale alla Uefa per i cori razzisti che alcuni sostenitori del Porto hanno rivolto a Mario Balotelli e a Yaya Toure. Al termine del match lo stesso centrocampista ivoriano ha condannato quanto accaduto:
"Quello che è successo stasera spiega perché noi tutti amiamo la Premier League, cose del genere in Inghilterra non succedono. Forse in altri Paesi non si aspettano di vedere in campo giocatori di colore. Il calcio è divertimento e non vogliamo che succedano cose del genere, Mario ora è capace di gestire situazioni simili e per la squadra è molto meglio".
Un dirigente del Manchester City ha confermato anche la presentazione di un esposto sull'accaduto al delegato della Uefa presente allo Estadio do Dragao. D'altra parte, il Porto si dice sorpreso e tramite il suo portavoce, Rui Cerqueira, ha rilasciato queste dichiarazioni:
"Nulla di anormale è accaduto durante la partita e nessuno ha segnalato stranezze, nemmeno i delegati Uefa. Siamo orgogliosi della nostra squadra multirazziale, composta da atleti dalle più diverse origini. I nostri giocatori non hanno mai sentito il minimo accenno a cori razzisti e le accuse del City ci hanno molto sorpresi".

Commenti su "CORI RAZZISTI CONTRO BALOTELLI E TOURE"