CALCIOSCOMMESSE: ESCONO I NOMI DI MAURI, DAINELLI E MILANETTO


Pubblicato da il 3.2.12

Il pentito Carlo Gervasoni continua a collaborare con la giustizia e tira fuori altri nomi: il laziale Mauri e gli ex genoani Dainelli e Milanetto. I giocatori coinvolti verranno ascoltati nei prossimi giorni.

L’inchiesta “Last Bet“, continua sottotraccia con il pentito Carlo Gervasoni che sta aiutando gli inquirenti a ricomporre tutta la scabrosa vicenda. Così dagli interrogatori dell’ex difensore della Cremonese emerge che le partite dello scorso campionato tra Lazio e Genoa all’Olimpico (finita 4-2) e Lecce e Lazio al Via Del Mare (identico punteggio, con la vittoria sempre dei biancocelesti) sono state in qualche modo truccate con l'aiuto di diversi giocatori che hanno in qualche modo avallato la combine.

Partiamo dalla sfida di Roma, con il latitante macedone Hristyian Ilievski che alla vigilia del match prima visita Formello e poi si reca nell’albergo che ospitava il Genoa. Insieme a lui c'è Alessandro Zamperini, altro pentito, individuato grazie alle celle telefoniche. Quindi il volo di Ilievski a Milano il giorno dopo della partita e l'incontro con Dario Dainelli e Omar Milanetto, per gli inquirenti andati nel capoluogo lombardo proprio per ricevere il compenso per la combine.

Stesso scenario pochi giorni dopo in Salento, la settimana successiva: Zamperini si reca a Lecce e alla vigilia della gara incontra Stefano Mauri, quindi va a fare visita ai giocatori pugliesi, all’ora di pranzo, insieme ad Ilievski e altri due slavi. Alla fine la Lazio espugna l’impianto leccese. Secondo gli inquirenti avrebbe collaborato anche Daniele Corvia, mentre Stefano Ferrario si sarebbe rifiutato pur non denunciando l’accaduto.

Bisogna ancora constatare la veridicità dei racconti di Gervasoni e soci, ma chi sta indagando su questa brutta storia non potrà sicuramente esimersi dal sentire i giocatori tirati in ballo.

Commenti su "CALCIOSCOMMESSE: ESCONO I NOMI DI MAURI, DAINELLI E MILANETTO"