ALL'INTER IL DERBY DELLA MADONNINA


Pubblicato da il 16.1.12

I nerazzurri battono 1-0 il Milan vincendo la sesta partita consecutiva in campionato e tornano a sognare lo Scudetto. Decisivo il gol del "Principe" Diego Milito al nono della ripresa. Claudio Ranieri si conferma uomo derby e bestia nera di Allegri.

Massimiliano Allegri, fresco di rinnovo, conferma Boateng nei tre di centrocampo ed Emanuelson dietro le punte, Ibrahimovic e Pato. Dall'altra parte, Ranieri lascia Sneijder in panchina e schiera la coppia d’attacco Milito-Pazzini.

Decisamente meglio l’Inter nei primi trentacinque minuti: i nerazzurri segnano al 4’ con Thiago Motta ma il guardalinee segnala colpevolmente un fuorigioco inesistente annullando un gol valido. Il Milan si fa vedere in avanti e ci prova con Pato, autore di una pessima prestazione, ma calcia malissimo. Con le sue mosse tattiche, Ranieri riesce ad annullare Nocerino e Boateng, con quest'ultimo schierato in una posizione che non predilige. La vecchia guardia dell'Inter sembra prendere per mano la squadra, davanti però, a Pazzini e Milito arrivano pochi palloni giocabili anche per colpa di una prestazione opaca di Alvarez. Proprio l’argentino al 40’ si trova solo davanti ad Abbiati, ma sbaglia lo stop e calcia male addosso al portiere rossonero. Il Milan si rende pericoloso allo scadere: Van Bommel con un gran tiro dai 30 metri colpisce in pieno la traversa.

La fase di studio continua nel secondo tempo, fino al 9’ quando segna "el Principe" Diego Milito: Zanetti cambia gioco, Abate cicca l'intervento e il pallone finisce all’argentino che con un bel diagonale batte Abbiati. L’Inter allineata e coperta si difende e riparte. Allegri prova il tutto per tutto: toglie Zambrotta, al suo posto Robinho ma i rossoneri non riescono ad impensierire più di tanto Julio Cesar. Ranieri risponde con Chivu al posto di Alvarez e con il ritorno in campo di Sneijder. Il Milan confuso e senza idee, nel finale, non dà fastidio ai nerazzurri che sono sempre al quinto posto, ma tornano in corsa per lo Scudetto: la Juventus capolista, fermata in casa dal Cagliari, è a soli sei punti.

Commenti su "ALL'INTER IL DERBY DELLA MADONNINA"