SUAREZ PAGA GLI INSULTI RAZZISTI AD EVRA


Pubblicato da il 21.12.11

Il pugno di ferro della Premier League si è abbattuto sull'attaccante del Liverpool: 8 giornate di squalifica. Una sanzione esemplare dopo gli insulti razzisti che aveva rivolto al terzino sinistro francese del Manchester United.

Luis Suarez paga a caro prezzo gli insulti razzisti verso Patrice Evra: la Premier League ha deciso di adottare il pugno duro nei confronti dell’attaccante uruguaiano sanzionandolo con ben otto giornate di squalifica. Luis Suarez sarà così costretto a saltare buona parte della stagione, dovendo infatti rientrare soltanto il prossimo 17 marzo in occasione della sfida tra Liverpool e il Queens Park Rangers. Oltre alle otto giornate di squalifica il calciatore dovrà anche pagare un'ammenda di 40 mila sterline.

D’altra parte Luis Suarez non è nuovo a fare i conti con sanzioni di questa portata: soltanto un anno fa, quando ancora era all'Ajax, fu squalificato per sette turni per aver dato un morso alla spalla di un avversario. In quella occasione la gloriosa società olandese non solo decise di non presentare ricorso ma decise di sospendere spontaneamente il suo tesserato per due giornate.

La sentenza di Luis Suarez crea un precedente che potrebbe coinvolgere anche il Chelsea e il suo capitano, John Terry, reo di aver rivolto insulti razzisti ad Anton Ferdinand, fratello di Rio, nella partita tra Chelsea e QPR. La federazione inglese sta indagando anche su questo caso, se dovesse ritenere colpevole il capitano dei Blues la punizione sarà sicuramente altrettanto esemplare.

Commenti su "SUAREZ PAGA GLI INSULTI RAZZISTI AD EVRA"