PADOVANO FORNIVA LA DROGA AI CALCIATORI DELLA JUVENTUS


Pubblicato da il 13.12.11

Il padre di Mark Iuliano, commentando la sentenza che vede condannato Michele Padovano per traffico di stupefacenti, accusa proprio l'ex bianconero di aver fornito la droga a molti calciatori della Juventus tra cui suo figlio.

Alfredo Iuliano, padre di Mark, ha rilasciato alcune clamorose rivelazioni sul proprio profilo di Facebook lanciando accuse molto pesanti nei confronti di Michele Padovano, condannato proprio oggi ad otto anni ed otto mesi per traffico di stupefacenti dal tribunale di Torino.

Secondo quanto riportato da Iuliano Senior, Michele Padovano svolgeva l’attività di pusher anche quando era un giocatore professionista rifornendo tra gli altri alcuni giocatori della Juventus dell’epoca tra i quali il figlio Mark, risultato positivo al test antidoping nel 2008, e Jonathan Bachini, squalificato a vita dopo essere risultato recidivamente positivo ad un controllo antidoping nel 2005.

Alfredo Iuliano ha fatto anche un altro nome "pesante": Gianluca Vialli, mai coinvolto in nessun caso di droga o di doping, definendolo una “vittima” come “altre decine di calciatori“ della Juventus. L’affermazione più grave però riguarda un “coinvolgimento” dell’ex calciatore bianconero nella vicenda di Donato Bergamini, calciatore del Cosenza morto il 18 novembre 1989 apparentemente dopo essere stato investito da un camion.

Per Alfredo Iuliano, Michele Padovano è un personaggio diabolico che ha sempre spacciato droga sin da ragazzino e che non ha mai smesso di farlo rovinando tante famiglie:

“Padovano era un trovatello cresciuto in un orfanotrofio,spacciava già da ragazzo,dio gli diede l’opportunità di cambiare,invece porto la sua diabolica inclinazione anche nel calcio.è stato devastante. Sono felice,mark è un ragazzo mite e buono,è stato facile abbindolarlo. Purtroppo la nostra famiglia è stata segnata per sempre.capisci il mio dramma”.

Commenti su "PADOVANO FORNIVA LA DROGA AI CALCIATORI DELLA JUVENTUS"