FALLITO IL TAVOLO DELLA PACE


Pubblicato da il 14.12.11

Stamattina presso il Coni si è svolto il "tavolo della pace", il tanto atteso faccia a faccia tra Moratti e Agnelli per chiudere definitivamente Calciopoli e le polemiche per lo scudetto del 2006. Come prevedibile, non si è riusciti a trovare nessun compromesso.

Questa mattina nella sede del Coni a Roma, si è svolto il tanto atteso “tavolo della pace”: un faccia a faccia organizzato da Petrucci per chiudere definitivamente le polemiche dell'era "Calciopoli" e della relativa assegnazione dello scudetto del 2006 "conquistato" sul campo dalla Juventus e poi dato all'Inter.

Intorno al tavolo si sono ritrovati in nove: Giancarlo Abete (presidente della FIGC), Massimo Moratti, Andrea Agnelli, Antonello Valentini (direttore generale FIGC), Raffaele Pagnozzi (segretario generale Coni), Aurelio De Laurentiis, Diego Della Valle e Adriano Galliani.

Tante le aspettative per questo confronto in cui, stando a quanto dice Petrucci, si dovevano riscrivere le regole dell'etica del calcio, dalla giustizia all’amministrazione delle contese. Un compromesso per non avere mai più casi di malagestione dei casi come quello del 2006. Un tentativo purtroppo fallito come si evince dalle parole del Presidente del Coni, Gianni Petrucci:

"Non voglio dire che è una sconfitta del calcio, e in ogni caso sono a posto con la coscienza. Non lo considero un fallimento ho messo cuore ed entusiasmo. Anche senza aver raggiunto un risultato proveremo a guardare avanti. Dovevamo lenire una ferita ancora aperta. È un tentativo non riuscito e basta".

Commenti su "FALLITO IL TAVOLO DELLA PACE"