TOTTI DA RECORD E ORA PENSA A BAGGIO


Pubblicato da il 21.3.11

Il capitano giallorosso entra nel ristrettissimo club dei calciatori che hanno fatto più di 200 gol in Serie A grazie alla doppietta al Franchi e ora è vicinissimo al sorpasso sul Divin Codino. 

Per Francesco Totti il 20 Marzo 2011 è una data che resterà a lungo impressa nella mente. Il capitano giallorosso è entrato nell’elitè dei calciatori che hanno segnato più di 200 gol in Serie A. Davanti a lui in classifica ci sono solo Roberto Baggio (205), José Altafini (216), Giuseppe Meazza (216), Gunnar Nordahl (225) e Silvio Piola (274). L’obiettivo è quello di raggiungere e superare il "Divin Codino" ma analizzando la classifica Totti potrebbe tranquillamente ambire nel breve futuro a posizionarsi alle spalle di Silvio Piola che con i suoi 274 gol difficilmente potrà essere scalzato dal primo posto.

Una grandissima soddisfazione per Totti che ha scelto questa occasione per levarsi qualche sassolino dalla scarpa: “Questi gol raccontano una carriera bellissima, che ho voluto fare tutta con la stessa maglia. E non mi fermo qua. Fino a un mese fa mi davano per finito ma io ho sempre saputo delle mie possibilità e sono contento di quello che sto facendo. Con mister Ranieri non c’era nessun problema, anzi col mister avevo un bel rapporto. Quando le cose non vanno bene purtroppo il capro espiatorio è sempre l’allenatore. Con Vincenzo ora sono cambiate molte cose e stanno arrivando i risultati”.

Il suo rilancio è conciso con l’arrivo in panchina di Vincenzo Montella che è tornato a far giocare Totti come prima punta, posizione che il capitano giallorosso ha ricoperto con successo ai tempi di Luciano Spalletti: “In questa posizione - spiega il capitano romanista - riesco a gestirmi meglio, a restare in zona gol dando anche una mano al centrocampo. Poi è ovvio che se arrivano i gol tanto meglio stanno arrivando i risultati”.

Soddisfatto anche Mister Montella: “Ci godiamo questo Totti e ci auguriamo che possa fare sempre meglio. Totti solo? Come ha detto lui meglio soli che male accompagnati” Con Totti titolare in avanti Borriello ha perso il posto: “Dovendo giocare insieme servono esterni diversi da quelli che abbiamo noi. Devo fare i complimenti a Borriello che si allena bene, partecipa, sono due gare che non entra ma la sua voglia di partecipare è totale e sta dimostrando di essere un grande professionista“.

Commenti su "TOTTI DA RECORD E ORA PENSA A BAGGIO"