IL MERCHANDISING DEI CLUB EUROPEI


Pubblicato da il 24.2.11

Uno studio britannico analizza il merchandising dei principali campionati europei. L'Italia come al solito insegue Spagna, Inghilterra e Germania.


Sport + Markt, società di consulenza finanziaria specializzata nel mondo dello sport, ha realizzato uno studio sul valore del merchandising nei maggiori campionati europei denominato European Football Merchandising Report. Per la sua stesura sono stati interpellati 182 club professionistici, 10000 tifosi e presi in considerazioni ben 10 campionati: turco, polacco, russo e ucraino oltre Premier League, Liga, Bundesliga, Serie A, Ligue One e Eredivisie.

I risultati che emergono non sono sorprendenti, al primo posto per volume d’affari troviamo il campionato spagnolo che riesce a produrre ricavi per 190 milioni di euro, per l’80% il merito è soltanto di Real Madrid e Barcellona. Al secondo posto troviamo la Premier League con 168 milioni di euro e la cosa positiva è che tutti questi soldi sono spalmati in maniera uniforme tra tutti i club. 

Al terzo posto troviamo la Germania. I ricavi della Bundesliga sono pari a 130 milioni di euro, un dato molto positivo. L’Italia si deve accontentare del quarto posto a distanza siderale dai tre campionati più remunerativi dal punto di vista del merchandising, nel nostro paese in un anno si incassano 77 milioni di euro. Subito dopo viene la Francia che con i suoi 67 milioni di euro si piazza al quinto posto, dietro di lei Olanda e via via tutte le altre.

Lo studio ha fatto i conti anche nelle tasche delle società, Real Madrid e Barcellona la fanno da padrone anche in questo caso, nella Top 10 troviamo anche Liverpool, Bayern Monaco, Olympique Marsiglia, Manchester United, Milan, Inter, Lione e Fenerbahce. Per quanto riguarda i brand più ricchi si nota che il mercato è ovviamente tutto in mano a Nike e Adidas che si dividono l’83% del mercato, il restante 17% è conteso dagli altri 34 marchi.

Chiudiamo con l’analisi della situazione italiana. Sebbene il mercato sia in crescita la nostra Serie A è ancora molto lontana dai risultati ottenuti in altri paesi. Le cause vanno ricercate soprattutto in tre punti fondamentali. Il primo freno è ovviamente il mercato del falso, nel nostro paese il problema è particolarmente evidente anche a causa di normative poco protettive nei confronti dei marchi originali. Il secondo problema è rappresentato dalla mancanza di stadi di proprietà e relativi store dove i tifosi possono acquistare il merchandising originale. Il terzo aspetto da sottolineare è la scarsità di risultati di tre club importanti per bacino d’utenza come Napoli, Juventus e Roma, se il loro apporto fosse maggiormente proporzionato al numero di sostenitori la Serie A potrebbe avvicinarsi molto alle prime tre posizioni.



Commenti su "IL MERCHANDISING DEI CLUB EUROPEI"